Brisè con zucchine, speck e mozzarella

Brisè con zucchine, speck e mozzarella

Questa  è la mia torta salta preferita, e già la terza volta che la preparo e finalmente sono riuscita a scattare qualche foto! E’  velocissima da preparare visto che non c’è niente da dover cuocere in anticipo, il che la rende ottima per una cena buona ma non troppo impegnativa.

Se avete più tempo a disposizione, potete a) preparare la pasta brisè in casa…a me è sempre capitato di farla all’ultimo minuto quindi mi sono sempre buttata su quella già pronta; b) tagliare le zucchine in anticipo, salarle e lasciale sgocciolare per 30 minuti in modo che perdano l’acqua di vegetazione. In questo caso prima di usarle dovrete rimuovere il sale passandole velocemente sotto l’acqua e tamponandole bene.

I miei consigli per preparare questa torta salata:

  1. tagliare le fette di zucchina abbastanza sottili in modo che cuociano facilmente (io le taglio con l’affettaverdure). Se pensate di averle fatte troppo spesse allora potete ovviare grigliandole per qualche minuto prima di usarle.
  2. lo speck deve essere tagliato a fette sottili…e non abbondate altrimenti diventa salata!
  3. non dimenticate di usare il pangrattato per evitare che i liquidi delle zucchine e della mozzarella ammorbidiscano troppo la pasta.
  4. usate una mozzarella asciutta …meno acqua=pasta più croccante!

Brisè con zucchine, speck e mozzarella

Ingredienti (per 1 torta salata)
2 zucchine
100g speck a fette
2 mozzarelle asciutte
6 cucch. pangrattato
1 rotolo di pasta brisè

Preparazione
Preriscaldare il forno a 170-180°C. Lavare e affettare finemente le zucchine nel senso della lunghezza. Tagliare a fettine sottili le mozzarelle. Srotolare la pasta brisè e disporla in una teglia rivestita di cartaforno.

Spargere sulla base due cucchiai colmi di pangrattato. Adagiare le fette di zucchine, coprire con le fettine di speck e poi le fettine di mozzarella. Ripetere il procedimento una seconda volta, quindi in quest’ordine: 2 cucchiai di pangrattato, uno strato di zucchine, uno strato di speck e uno di mozzarella. Coprire infine la mozzarella con le ultime fette di zucchine rimaste e spolverare con pangrattato. Guarnire la superficie con fiocchetti di burro e cuocere in a 170-180°C  per 30-45 minuti a seconda del forno.

Potete controllare la cottura delle zucchine inserendo uno stuzzicadenti nel centro della torta. Se la pasta si colora troppo in superficie ma le zucchine non sono completamente cotte, copritela con un foglio di carta stagnola e continuate la cottura.

 

Con questa ricetta partecipo al contest di Assaggidiviaggio

Ti potrebbero piacere anche

9 commenti

  • Comment author
    Filippo 15 aprile 2011@10:53

    Questa era veramente buona! Provatela assolutamente!

  • Comment author
    Anna Luisa e Fabio 15 aprile 2011@15:34

    E’ un abbinamento che piace tantoanche a noi e che proponiamo in diverse versioni.
    Grazie per avere partecipato!

  • Comment author
    Anne-Lise 18 aprile 2011@19:08

    Roberta!! How are you?? :)
    I would love to do it (inviting some friends in 2 weeks) but I do not find the recipe in english!!
    Kisses and congrats for all your great recipes!!

  • Comment author
    Roberta 19 aprile 2011@14:41

    Grazie a tutti!!!

    @ Anne-Lise: I have just uploaded the English version… Let me know if you like the tart ;). Kisses

  • Comment author
    kiarina 21 aprile 2011@11:28

    Più la guardo più mi piace questa torta! La farò nel menù di Pasqua! Ovviamente non mancherò di citarti e avvisarti quando la pubblicherò sul blog! E’ bellissima e dev’essere buonissima! Un abbraccio e auguri!

  • Comment author
    Roberta 21 aprile 2011@12:00

    Sono contenta se la provi!! Per noi è una vera golosità, spero che soddisfi anche il tuo palato :)
    Buona Pasqua!

  • Comment author
    Deborah 11 maggio 2011@10:11

    Senza dubbio da provare! Bellissimo il tuo blog, ti seguo volentieri.
    A presto.

    • Comment author
      Roberta 16 maggio 2011@13:04

      @ Deborah: Grazie mille!!
      @ Giulia: Mi fa piacere che tu l’abbia provata! A me in genere anche senza bucherellare viene bene, nel senso che se tagli la fetta e la prendi in mano la punta non se ne cade giù, rimane consistente insomma. Proverò comunque la prossima volta per vedere se cambia qualcosa!

  • Comment author
    Giulia 14 maggio 2011@11:20

    L’abbiamo provata per una cena tra amiche, senza fiocchetti di burro sopra.. deliziosa!! L’unica cosa, ho dimenticato di bucherellare la base della brisé (come indicato nella confezione): la pasta resta abbastanza umida e sono sicura che bucherellandola migliora, magari mettilo come suggerimento nella ricetta :)
    Slurp!!!

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i tag e gli attributi HTML seguenti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Invia