Red Velvet cupcakes #2

Red Velvet cupcakes

I red velvet cupcakes ormai non hanno più bisogno di presentazioni, io ne avevo parlato già l’anno scorso in questo post e nel frattempo sono diventati ancora più conosciuti. La scorsa settimana ho deciso di provare una seconda versione perchè ho trovato una nuova  ricetta sulla rivista britannica “Tastes of Italia”…Lo so, sembra un controsenso visto che i cupcakes sono tutto fuorchè italiani, ma posso confermare che la ricetta proposta è di un pasticcere americano (di origine italiana)! Gli ingredienti e il procedimento sono un po’ diversi dalla prima ricetta che ho pubblicato, ma il risultato secondo me è altrettanto buono.

A differenza della volta scorsa, qui ho usato  il colorante alimentare liquido rosso. Ci sono diversi tipi di coloranti che potete scegliere: colorante liquido, colorante in pasta, colorante in polvere e colorante gel. A seconda del tipo di colorante che sceglierete, le dosi potrebbero variare. Ad esempio, il colorante in pasta è molto più concentrato del colorante liquido, quindi ne basterà di meno.

Con le dosi di colorante indicate, otterrete dei cupcakes dal colore scuro-rossastro, come nella foto. Se li volete più rossi, dovete raddoppiare o triplicare la dose indicata nella ricetta. Se volete proprio stupire con dei cupcakes dal colore rosso intenso, oltre ad aggiungere più colorante, potete anche ridurre la dose di cacao e sostituirla con altrettanta farina, questo perchè su base scura è difficile avere un rosso brillante. Quindi ad esempio, se usate 40g di cacao invece di 60g, dovrete aggiungere 20g di farina in più.

Per quanto riguarda la decorazione,  le creme più comunemente usate per i cupcakes sono il  cream cheese frosting e il buttercream frosting.

Il cream cheese frosting tradizionale è una crema a base di burro, formaggio spalmabile tipo philadelphia, zucchero a velo ed eventuali aromi come l’essenza di vaniglia. Nel Buttercream frosting, invece, non c’è il formaggio spalmabile ma solo burro.

A me le creme a base di burro non piacciono e anche la philadelphia e simili mi piacciono solo se a piccole dosi e stemperate da altri ingredienti (come qui). Dopo aver sperimentato con diverse combinazioni, ho provato la più semplice possibile, ossia mascarpone e zucchero a velo, ed è stata quella che ho preferito.Voi ovviamente potete adattarla ai vostri gusti usando gli ingredienti che preferite!!

Ingredienti (per 20 cupcakes)
300g farina
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1/2 cucchianino di sale
4 uova
60g cacao
135g zucchero* ( 160g se li preferite più dolci)
250g burro
15g colorante alimentare liquido rosso
25g aceto
150 ml panna acida
200 ml buttermilk (questa volta ho usato quello vero, acquistato in un negozio bio!)
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Frosting
mascarpone q.b.
zucchero a velo a piacere
aroma a piacere

Preparazione
Preriscaldare il forno a 180°C. Unire farina, cacao, sale e bicarbonato in una ciotola e mettere da parte.

Ammorbidire per pochi secondi il burro nel micronde, unire lo zucchero e lavorare con lo sbattitore fino a rendere il composto chiaro e morbido. Aggiungere le uova una alla volta, mescolando dopo ogni aggiunta. Versare nel composto la panna acida, il buttermilk, il colorante alimentare, l’aceto e l’estratto di vaniglia e mescolare. Aggiungere gradualmente il mix di farina e cacao preparato in precedenza. Mescolare velocemente con lo sbattitore fino a quando gli ingredienti saranno ben amalgamati. Versare l’impasto in una teglia da muffin imburrata o rivestita con appositi pirottini e cuocere in forno per 20-25 minuti o fino a quando uno stuzzicadenti inserito al centro del cupcake verrà fuori asciutto.

Preparare il frosting mescolando il mascarpone con lo zucchero a velo e decorare i cupcakes usando una sac a poche. Per ultimare la decorazione con le briciole basta tagliare la parte superiore di ogni cupcake e poi sbriciolarla sulla crema al mascarpone.

Red Velvet cupcakes

Consigli

  • Nel caso in cui non voleste usare coloranti artificiali, potete rimediare usando succo di rape rosse o succo di melograno.
  • I cupcakes non vanno mai conservati in frigorifero, altrimenti induriscono.
  • I cupcakes possono essere congelati senza problemi. All’occorrenza, basta estrarli dal freezer e lasciarli a temperatura ambiente per un paio di ore. Volendo si possono decorare mentre scongelano. In questo modo saranno come appena fatti.


10 commenti

  • Pingback: Red Velvet cupcakes | I Love Cooking

  • Comment author
    Rosalba 8 Ottobre 2011@19:35

    che bel sito il tuo
    mi piace molto
    da oggi lo seguirò
    passa da me se ti va

  • Comment author
    mariabianca 8 Ottobre 2011@22:56

    Bellissima ricetta ma come faccio a farla se non trovo la panna acida e il buttermilk?

  • Comment author
    Deborah 8 Ottobre 2011@23:04

    Deliziosi e presentati divinamente!!!

  • Comment author
    Ely 9 Ottobre 2011@09:12

    che delizia e devo dire che il frosting al mascarpone mi piace da morire!!!! baci

  • Comment author
    letiziando 9 Ottobre 2011@10:28

    Davvero golosi e la presentazione troppo simpatcia. Un post che rallegra il cuore 😉

    Buona domenica

  • Comment author
    Roberta 9 Ottobre 2011@23:46

    @ Rosalba: grazie mille e ben arrivata! verrei con piacere a trovarti ma non hai inserito il link al tuo blog…

  • Comment author
    Roberta 9 Ottobre 2011@23:46

    @ Mariabianca: grazie cara! allora la panna acida puoi farla tu in casa mischiando 125 ml di panna fresca, 125 ml di yogurt bianco non zuccherato e il succo di mezzo limone. Mischi gli ingredienti e li fai riposare per 24 ore a temperatura ambiente in un barattolo chiuso, in posto buio e non freddo. Dopo di che sarà pronta da usare e, in caso te ne avanzasse, va conservata in frigorifero.

    Anche il buttermilk puoi farlo tu in casa mischiando 125 ml di yogurt bianco non zuccherato con 1 litro di latte (preferibilmente a lunga conservazione).Togli dal frigo il vasetto di yogurt un paio di ore prima di cominciare la preparazione, poi lo versi in un contenitore di vetro e aggiungi gradualmente il latte a temperatura ambiente, mescolando con un cucchiaio man mano che aggiungi il latte. Il tutto va lasciato riposare per 24 ore a temperatura ambiente, preferibilmente in un posto riparato dalla luce, non troppo freddo (anzi meglio se un po’ caldino) e senza più toccarlo. Durante le 24 ore il composto fermenterà e alla fine tu avrai il tuo buttermilk! Una volta pronto lo devi conservare in frigorifero e dura una decina di giorni.

  • Comment author
    Roberta 9 Ottobre 2011@23:53

    @ Ely: allora abbiamo gli stessi gusti perchè questo frosting è anche tra i miei preferiti!
    @ Deborah: grazie grazie 🙂
    @ Letiziando: Mi fa piacere che ti abbia rallegrato :). Spero abbia avuto una buona domenica anche tu…un abbraccio!

  • Pingback: Cupcakes di Halloween | I Love Cooking

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i tag e gli attributi HTML seguenti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Invia