Citrus steamed pudding – torta agli agrumi

torta

Sembra che qualcuno abbai premuto il tasto “rewind” e mi abbia fatto tornare indietro di una settimana.
Lo scenario è sempre lo stesso. Fuori nevica ininterrottamente da questa mattina e io me ne sto allegramente in casa a cucinare…non potrei chiedere di meglio, anche perchè la neve per me è sempre un incanto.

Lo scorso week-end mi ero cimentata con il monkey bread e, se vi ricordate, vi avevo accennato anche dei problemini avuti con il forno, il mio tasto dolente.

Si tratta di un vecchio forno a gas che ogni tanto decide di spegnersi da solo (!), che non ha un termostato per regolare la temperatura e che brucia puntualmente tutte le torte.  Ho provato e riprovato mille volte tentando con soluzioni più o meno ortodosse ma niente, tutte le mie torte venivano bruciate alla base e crude nel centro, finendo puntualmente nella pattumiera.

Potete immaginare che grande frustrazione sia per una come me che, non solo le torte ama mangiare, ma soprattutto  farle. La mia soluzione a tutto ciò è stata spesso quella di migrare verso altri lidi meglio forniti per dare sfogo alla mia voglia di dolci, con al seguito tutti i miei ingredienti speciali, teglie, piatti,accessori, nonchè tovagliette, props di vario genere, tabletops e ovviamente macchina fotografica e cavalletto. Un vero tour de force ogni volta insomma.

Ma quando la neve ti blocca in casa – perchè pure se hai le catene andare dove è arrivata ai 2m è da matti – e la voglia di una torta è tanta e irrefrenabile, come si può fare?

Beh si fa che, se il forno non aiuta, la torta si cuoce sul fornello!!

Ingredienti (per una pirofila da 15-16 cm di diametro)
40g burro morbido
100g zucchero semolato
60ml succo d’arancia
scorza grattugiata di 1 arancia
scorza grattugiata di 1 limone
2 uova
60ml latte
300g farina
3 cucc.ini lievito per dolci
1 arancia, sbucciata e tagliata a pezzetti

per lo sciroppo all’arancia
110g zucchero
1 ½ cucc. maizena
375ml acqua calda
scorza grattugiata e succo di 1 limone
succo di ½ arancia

per guarnire
scorzette di limone e arancia

Preparazione
Ungere una pirofila  dai bordi alti  e foderarla con carta forno.
Mischiare con uno sbattitore il burro ammorbidito, lo zucchero e le scorze di agrumi. Aggiungere le uova, uno alla volta e sempre mescolando. Mischiare il latte con il succo d’arancia.

Versare poco alla volta il mix di latte e succo d’arancia, la farina e l’arancia a pezzetti nel composto di burro e mescolare per incorporare.

Versare l’impasto nella pirofila, coprire con un doppio strato di carta argentata e legarla con lo spago da cucina. Mettere la pirofila dentro una pentola capiente nella quale verserete dell’acqua. L’acqua deve arrivere a metà altezza della pirofila. Coprire con un coperchio e cuocere su fuoco medio-basso  per circa 1h30 o fino a che uno stecchino infilato nel centro del dolce venga fuori pulito**.

Una volta cotta, rimuovere la pirofila dalla pentola piena di acqua, estrarre il dolce  e lasciar raffreddare su una griglia.

Preparare la salsa agli agrumi mischiando lo zucchero e la maizena.  Aggiungere gradualmente l’acqua calda e mescolare.  Trasferire in una pentola e scaldare su fuoco medio per almeno 5 minuti o fino a che la salsa diventi abbastanza densa.  Aggiungere infine il succo d’arancia e il burro.

Lasciar raffreddare la salsa e poi versarla sul dolce, guarnendo con le scorze di arancia e limone.

torta

*Io non avevo una pirofila adatta quindi ho usato una pentola dai bordi alti.

**La mia è stata sul fornello per 2h, ma probabilmente perchè inizialmente non avevo messo il coperchio.

“St. Clements steamed pudding”, in Good Food Australia, numero di giugno 2010

8 commenti

  • Comment author
    Marina 12 Febbraio 2012@13:14

    Di necessità, virtù! Mai avrei pensato che fosse possibile cuocere in modo dignitoso una torta sul fornello e poi arrivi tu con questa meraviglia… un applauso tutto per te! 😀

  • Comment author
  • Comment author
    patrizia 12 Febbraio 2012@15:47

    Ciao Roberta, ho scoperto ora il tuo blog andando alla ricerca dei macarons al cioccolato…Il tuo blog è delizioso come lo sono le tue ricette!! Ti seguirò con molto piacere e quando farò i tuoi macarons te le farò sapere…Un bacione!!
    P.S. Molto interessante e golosa anche questa torta di agrumi!!!

  • Comment author
    Alessandra 14 Febbraio 2012@15:30

    mamma mia il forno a gas!!!In montagna lo accendevo scappando via perchè uscivano le fiammelle ^_^
    Però cuoceva così bene…
    La torta è favolosa,sembra uscita da una pasticceria londinese…

  • Comment author
    marina@QCne 14 Febbraio 2012@18:42

    Direi geniale!!!! Non ci sarei mai arrivata a concepire questa cottura, il risultato è stupendo!!! Troppo brava!

  • Comment author
    Roberta 16 Febbraio 2012@21:51

    @Marina: …grazie per l’applauso 🙂 …Io è la seconda volto che provo questo tipo di cottura (la prima mi era entrata l’acqua nella pirofila con l’impasto), però nella cucina britannica lo steamed pudding è un grande classico!

    @Valentina: grazie,gentilissima!!

    @Patrizia: grazie per il tuo commento, mi ha fatto tanto piacere!sperò che i miei appunti sui macaron ti siano utili : )

    @Alessandra: Grazie, sono onorata del paragone!!!! Mi sa che il tuo forno era un meglio di quello che ho io!

    @Marina QCne: grazie!!!!!! ^.^

  • Comment author
    letiziando 24 Febbraio 2012@09:48

    Ingegno da vendere, vista la soluzione che hai adottato per un risultato sbalorditivo…forse anche meglio che cotta al forno 😉

    un bacione cara

Lascia un commento per marina@QCne Non lasciare il commento

XHTML: Puoi utilizzare i tag e gli attributi HTML seguenti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Invia