Orecchiette alle cime di rapa, cozze e pecorino

 Orecchiette con cime di rapa, cozze e pecorino

Mi sento come il Bianconiglio che corre affannato urlando << è tardi, è tardi>> con il suo orologio alla mano! Sarà il clima prenatalizio, il lavoro che in questo periodo è impegnativo (ma non mi lamento…lo adoro ❤), i regali ancora tutti da fare, i preparativi prepartenza (eh si…ve ne parlerò più avanti ^.^), insomma, fatto sta che tante cose le ho dovute rimandare, come appunto questo post che era programmato per lunedì scorso!!

Mi sembra un primo piatto furbo per il cenone della vigilia, è perfetto da inserire in un menù di pesce low cost ma non per questo meno buono e d’effetto, anzi. In più da non sottovalutare il fatto che c’è pasta fresca ma non all’uovo, così restiamo più leggeri (che se poi avete tempo le orecchiette ve le potete fare anche da soli)!

I puristi mi perdoneranno se ho rivisitato un grande classico della cucina pugliese, ma credetemi, è un versione che merita una prova!

Ingredienti (per 4 persone)
1kg cozze
300gr cime di rapa pulite
500gr orecchiette fresche (per me della Maffei)
pecorino grattugiato
1/2 bicchiere di vino bianco
2 spicchi di aglio
olio evo
peperoncino
sale

Preparazione
Mettere le cozze in una bacinella colma di acqua. Sfregare il guscio con una spugnetta di metallo per togliere le impurità, aiutandosi con un coltello per rimuovere le incrostazioni più difficili. Eliminare il filamento laterale che fuoriesce dalle cozze tirandolo con un gesto deciso.

Sciacquare molto bene le cozze sotto acqua corrente. Metterle in una pentola capiente con olio, aglio, peperoncino e vino bianco. Coprire e lasciar cuocere fino a che i gusci non sono tutti aperti. Rimuovere le cozze dalla pentola e sgusciarle, lasciandone qualcuna con il guscio per decorare. Filtrare il liquido di cottura delle cozze e versarlo nuovamente nella pentola. Rimettere sul fuoco e far ritirare per qualche minuto.

In un’altra pentola, portare a bollore abbondante acqua. Salare e lessare le cime di rapa per circa 10 minuti.  Una volta cotte, rimuoverle dall’acqua con una schiumaiola conservando l’acqua di cottura, trasferirle su un tagliere e sminuzzarle grossolanamente.

Lessare le orecchiette nella stessa acqua di cottura delle cime di rapa per 4 minuti. Scolare e versare le orecchiette nel liquido di cottura delle cozze inseme alle cime di rapa sminuzzate. Saltare in padella per 2 minuti, aggiungendo se necessario altro olio d’oliva. Togliere dal fuoco e spolverare abbondante pecorino grattugiato. Amalgamare bene, guarnire con le cozze non sgusciate e servire.

 

 

 

9 commenti

  • Comment author
    Marta 20 dicembre 2012@12:03

    A me l’abbinamento incuriosisce molto. Mai provate le cime di rapa con le cozze, bella idea!!

    • Comment author
      Roberta 24 dicembre 2012@15:15

      Grazie Marta! Io non sono una grande amante delle cozze ma devo dire che l’abbinamento ci sta!

  • Comment author
    letiziando 21 dicembre 2012@10:53

    Una favola e magari lo preparo ai mie e gli faccio una gradita sorpresa. La foto come sempre è pura poesia 🙂

    Auguroni di buone feste

    • Comment author
      Roberta 24 dicembre 2012@15:16

      Grazie cara! Buon Natale a te e famiglia!!

  • Comment author
    Silvia-La gelida anolina 2 gennaio 2013@16:10

    che bei colori!!!!complimenti davvero ^_^

  • Comment author
    Cristina 13 febbraio 2013@15:46

    L’abbinamento cozze e pecorino già lo conosco, l’aggiunta delle cime di rapa mi incuriosisce… lo proverò!
    Ho appena scoperto il tuo blog… bello davvero! Ciao Cristina

  • Comment author
    Benedetta 22 agosto 2015@14:31

    Ciao! Complimenti per il sito, e’ gia’ qualche mese che lo consulto e mi piace molto! Mi sarebbe piaciuto rifare questa ricetta per una cena (stavo pensando pero’ di usare le zucchine visto che adesso le ho belle fresche). Mi chiedevo: che tipo di pecorino usi da abbinare con le cozze? Non so bene su quale tipo di stagionatura/ sapore orientarmi e una tua dritta mi sarebbe utilissima. Grazie e ancora complimenti!

    • Comment author
      Roberta 20 ottobre 2015@08:54

      Ciao Benedetta, scusami tanto per il ritardo con cui ti rispondo, il tuo commento si era perso tra lo spam. Io per questa ricetta ho usato del pecorino romano!

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i tag e gli attributi HTML seguenti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Invia