Copenaghen

Danish pastries

Ancora lui, Emmanuel Hadjiandreou, ispiratore delle mie (cioè sue) ricette. Dopo i Pain aux raisins ho voluto provare anche questi Copenaghen al marzapane. L’impasto di base è sempre lo stesso, quello che cambia è la farcitura e la formatura.

Vebbè, che sono superbuone ormai è inutile che ve lo dica. Finora tutte le ricette provate di questo libro si sono rivelate infallibili.

Io ho congelato qualcuna di queste paste per concedermi ogni tanto una colazione speciale…tutti i giorni non si può, ma uno sgarretto ogni tanto si può sempre fare  :- P.

Ingredienti impasto di base
250g farina 0
20g zucchero
5g sale
10g lievito di birra fresco (oppure 5g lievito secco)
125ml acqua tiepida
150g burro leggermente ammorbidito

per il ripieno e la guarnizione
50g marzapane
50g marmellata di albicocche senza pezzi + altra per spennellare
100g uvetta
50g burro ammorbidito
25g zucchero semolato
1 uovo medio
50g farina

Preparazione
Per la preparazione dell’impasto di base (che è poi quello dei croissant) vi rimando a questa pagina. Una volta ottenuto l’impasto di base potete continuare così:

Preparare il ripieno di marzapane. Mettere marzapane, burro e zucchero in una ciotola e sbattere con una frusta finché il composto è leggero e cremoso. A questo punto unire l’uovo e incorporare. Unire la farina e mescolare. Coprire la pasta di marzapane con una pellicola e riporre in frigo. Prima di usarla riportarla a temperatura ambiente.

Una volta pronto il ripieno si può passare alla lavorazione della pasta sfogliata. Togliere il panetto di pasta dal frigo e stenderlo in un rettangolo di  circa 28×38 cm. Stendere sul rettangolo di pasta uno strato di marmellata di albicocche a poi la pasta di marzapane, lasciando i bordi liberi. Distribuire l’uvetta su una delle estremità lunghe del rettangolo, coprendolo per metà. Ripiegare quindi il lato lungo dell’impasto (quello senza uvetta) sulla metà con  l’uvetta e premere leggermente con le  mani in modo che le due metà si attacchino. Tagliare l’impasto in strisce spesse 3,5 cm, prendere una striscia e tirarla leggermente per allungarla un po’. Tenere ferma la striscia da una estremità, prendere l’altra estremità e arrotolarla in modo da avere una spirale. Arrotolare quindi la striscia di pasta a chiocciola e metterla su una teglia rivestita di carta forno. Ripetere il procedimento con le restanti strisce di pasta. Lasciar lievitare in luogo riparato per altri 45 – 60 minuti.

Preriscaldare il forno a 240°C. Posizionare una teglia con una tazza di acqua sul fondo del forno, infornare i copenaghen e abbassare la temperatura a 220°C. Cuocere per circa 12-15 minuti. Sfornare e lasciar intiepidire. Nel frattempo scaldare in un pentolino la marmellata di albicocche e spennellarla sulle paste,

 

 “Copenaghen”, Come si fa il pane, Emmanuel Hadjiandreou, Guido Tommasi Editore.

 

5 commenti

  • Comment author
    letiziando 10 marzo 2013@23:59

    Incantata dall’intreccio di questo dolcetto che non so cosa pagherei per avere domani mattina a colazione 🙂

    baci

  • Comment author
    Annalisa 6 aprile 2013@12:31

    Ho appena finito di sfogliare il vostro progetto, ne sono rimasta incantata, vi ammiro per il risultato ottenuto all’altezza dei più noti testi culinari che puntano anche al mondo odierno che ci circonda! Non conoscevo nessuna di voi..così lascio ad ognuna questo messaggio perché ho proprio sentito la necessità di complimentarvi! Continuate così..sarò sempre tra i vostri lettori!

    • Comment author
      Roberta 4 maggio 2013@16:06

      Cara Annalisa,

      grazie mille per il tuo commento, mi ha fatto tanto piacere e scommetto anche alle altre ragazze! ti aspettiamo al prossimo numero 🙂

  • Comment author
    lapiubelladitutte 22 aprile 2013@23:42

    Anchio pagherei per questa colazione!!! Ma il chef é greco?

    • Comment author
      Roberta 4 maggio 2013@16:04

      Sai che non lo so?? forse di origini greche…

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i tag e gli attributi HTML seguenti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Invia