Panna cotta alle fragole

panna cotta alle fragole

Da quando l’ho provata la prima volta mi ci sono un po’ affezionata. Diciamolo, è una ricetta banale che quasi si fa da sé, ma il suo bello è anche questo. Perché è buona, adattabile e fa sempre un po’ scena. E, se non contiamo i tempi tecnici di riposo, si fa in un lampo. Insomma, basta solo organizzarsi e prepararla col giusto anticipo che poi ti ritrovi un signor dessert che strappa complimenti.

L’ho provata in parecchie versioni…bianca con le more, allo sciroppo d’acero e persino al panettone. Questa con le fragole non brilla per originalità, lo so, però erano giorni che mi frullava in testa.

Mi sono tornate in mente quelle coppette di panna cotta con i pezzi di fragole che arrivavano a sorpresa a casa mia quando ero bambina, ed io golosa e felice del regalo inaspettato pulivo bene bene la ciotolina senza lasciarne traccia. E’ una ricetta un po’ speciale che mi fa fare un balzo indietro di anni. Un ricordo malinconico di tempi e persone ormai passate.

Ingredienti
12g gelatina in fogli
8dl panna fresca
2,5 dl di latte
110g zucchero semolato
150g fragole + 100 per guarnire

Preparazione
Lavare e tagliare 150g di fragole e lasciarle macerare con il succo di uno spicchio di limone.

Fare ammorbidire la gelatina in una ciotola di acqua fresca per 15 minuti  e poi strizzarla delicatamente.

Versare la panna in una pentola dal fondo spesso, aggiungere il latte e lo zucchero. Scaldare su fuoco basso mescolando di tanto in tanto, senza farlo mai bollire.  Togliere del fuoco e unire la gelatina, mescolando bene affinché si sciolga completamente.

Frullare  le fragole macerate e unirle alla panna amalgamando il tutto. Versare il composto in bicchierini monoporzione e riporre in frigo per 12 ore.

Prima di servire, lavare e tagliare le restanti fragole a pezzetti. Schiacciarle grossolanamente con una forchetta e versarle sulle coppette di panna cotta (io non le ho condite, ma volendo potete aggiungerci dello zucchero. In questo caso vi consiglio di zuccherarle appena tagliate e lasciarle macerare per un’oretta prima di usarle).

2 commenti

  • Comment author
    Chiara 29 aprile 2013@20:09

    Mi hai fatto venire una vogliaaaa…e poi in questi giorni mangerei solo fragole… :-)

  • Comment author
    Roberta 4 maggio 2013@15:08

    allora la devi proprio provare!! :)

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i tag e gli attributi HTML seguenti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Invia