Categoria "Antipasti"

Crostini fragole e feta

DSC_0885yellow

Basta davvero poco per fare un piatto semplice ma di sicuro effetto. La reazione dei vostri commensali sarà molto probabilmente del tipo “Mah…le fragole sui crostini??”, salvo poi azzittirsi dopo il primo assaggio :P.  L’idea di utilizzare le fragole mi è venuta sfogliando un po’ di riviste , secondo me però si potrebbe provare anche con qualche altro frutto rosso, ad esempio i lamponi.  In ogni caso il risultato è sorprendente, fondamentale per la perfetta riuscita è la salsina con porto e balsamico…non la omettete, mi raccomando!

 Ingredienti per 2 persone
feta dip q.b
3 fette di pane
una manciata di fragole (1 o poco meno a crostino)
30 ml di porto
1 cucchiaio di Aceto Balsamico
pepe nero

 

Preparazione
Mischiare il porto e l’aceto balsamico in un pentolino e cuocere a fuoco medio per circa 8 minuti o fino ad ottenere uno sciroppo. Far raffreddare.
Lavare e tagliare le fragole a fettine, condirle con lo sciroppo e lasciar macerare.
Con un coppapasta o taglia biscotti, ricavare dei dischi dalle fette di pane e far tostare su una piastra da entrambi i lati.
Spalmare i crostini con il feta dip, guarnire con le fettine di fragola e spolverare con il pepe nero. Servire subito.

Feta dip

DSC_0935 copy

Questa è una ricetta semplicissima che ho visto fare molto spesso… data la mia riscoperta passione per la feta, per me si è trattato solo di una questione di tempo! Il tempo qui è proprio uno degli ingredienti fondamentali…ce ne vuole pochissimo per prepararla, il che è un fattore cruciale quando se ne ha davvero poco. Una volta preparata la potete conservare per alcuni giorni in frigorifero, mangiarla così, spalmata su del pane o con dei grissini oppure usarla per altre ricette… Io ho fatto entrambe le cose, ma di questo vi  parlo nel prossimo post!

Ingredienti
200g di feta
35 ml di olio extravergine d’oliva
timo limone
pepe nero

Preparazione
Sbriciolare la feta e versarla nel bicchiere del mixer insieme all’olio e ridurre in crema. Guarnire con del timo limone fresco e spolverare con pepe nero macinato al momento. Si può preparare in anticipo e conservare in frigo fino al momento di servire, è ottima per gli aperitivi.

DSC_0906 copy

Gamberi fritti al panko con maionese al wasabi

DSC_0598a copy

L’avevo già mangiato in qualche ristorante giapponese, ma mai lo avevo usato in cucina. Poi a New York mi sono imbattuta in un piccolo supermarket giapponese e ne sono uscita con un paccone formato famiglia di panko (aka  pangrattato giapponese). Chiaro, si trova anche in Italia, ma forse non proprio dappertutto. Nel mio paesello ad esempio non l’ho mai visto, ma vi basta trovare un negozietto asiatico (o un supermercato molto ben fornito) e il gioco è fatto.

Questa ricetta è nata da lì, dalla confezione di panko messa in valigia e riposta in dispensa non appena rientrata in Italia. Avevo voglia di sperimentare ed ho deciso di cominciare con una ricetta classica, i gamberi fritti, che  ho accompagnato – tanto per restare in tema Giappone – con una salsina di maionese al wasabi. Il risultato è stata una panatura molto croccante e leggera e per niente unta.

Ingredienti
300g gamberi
panko
1 uovo
farina
mayonnaise
1/4 di cucchiaino di wasabi
olio per friggere

Preparazione
Pulire i gamberi rimuovendo le teste, il carapace e il filo intestinale ma lasciando la coda.

Infarinare leggermente i gamberi e poi passarli nell’uovo sbattuto. Passare infine i gamberi nel panko in modo che ne siano ben ricoperti.

Friggere in olio ben caldo fino a doratura e poi scolare su carta assorbente.

Mischiare la maionese con il wasabi e servire insieme ai gamberi.