Categoria "Buffet"

Tortino di pasta fillo con verdure

fin3

Era una vita che volevo provare ad usare la pasta fillo ma ho sempre avuto molta difficoltà a trovarla. Poi come al solito capita che, dopo aver cercato invano qualcosa per molto tempo te ne dimentichi, ma alla fine è quel “qualcosa” che trova te. Insomma, una storia dejà-vu…io che entro in un negozietto anonimo per comprare l’insalata e ne esco con un pacco (l’ultimo!) di pasta fillo. Ecco gli incontri del destino.

Mi sembrava di aver messo da parte decine di ricette… “per quando la troverò”, mi dicevo. In effetti era così, ma poi quando ce l’ho avuta davvero tra le mani avevo la sensazione che nessuna ricetta fosse quella giusta. Alla fine è stato il frigo a decidere per me ed ho fatto di necessità virtù: trasformare gli avanzi in una cena insolita e gustosa.

Ingredienti
250g spinaci lessi
250g bietole lesse
noce moscata
150g formaggio morbido a piacere (se ce l’avete ci sta bene anche la feta)
4 fogli di pasta fillo
peperoncino
30g burro
olio
sale

Preparazione
Versare l’olio in una padella e fare un soffritto con uno spicchio di aglio e il peperoncino. Aggiungere le verdure e cuocere per 10 minuti su fuoco medio. Trasferire le verdure in una ciotola scolando eventuale olio in eccesso e condire con una grattata generosa di noce moscata. Tagliare il formaggio a dadini e unirlo alle verdure.

Fondere 30g di burro, ungere una teglia e foderare con il primo foglio di pasta fillo. Spennellare la pasta con il burro fuso e coprire con un secondo strato. Ripetere il procedimento con il terzo e quarto strato.

Versare le verdure nella teglia e coprire ripiegando all’interno i lembi di pasta fillo rimasti liberi. Spennellare delicatamente con il burro fuso rimasto e cuocere in forno preriscaldato per 20-30 minuti o fino a doratura.

fin5

Vi ricordo che l’1 giugno è uscito il nuovo bellissimo numero di Threef!

Potete sfogliare la rivista da qui . Qui invece il sito ufficiale di Threef.

Ne approfitto per fare un grande applauso a tutti i miei compagni in questa avventura Roberto, Davide, Daniela, Alessandra, Gian Ettore, Silvia, Marina,  Maria Elena, Patrizia, Benedetta,  Agnese, Marina, Valentina, Pips, Valentina S. , Vatinee , Eleonora,  Ilaria, Marco, Gianluca…ed ovviamente Federica, Fausta,  Francesca e Valeria.

Avete fatto un lavoro meraviglioso, riuscite a lasciarmi ogni volta a bocca aperta! Bravi!!!

 

Panna cotta alle fragole

panna cotta alle fragole

Da quando l’ho provata la prima volta mi ci sono un po’ affezionata. Diciamolo, è una ricetta banale che quasi si fa da sé, ma il suo bello è anche questo. Perché è buona, adattabile e fa sempre un po’ scena. E, se non contiamo i tempi tecnici di riposo, si fa in un lampo. Insomma, basta solo organizzarsi e prepararla col giusto anticipo che poi ti ritrovi un signor dessert che strappa complimenti.

L’ho provata in parecchie versioni…bianca con le more, allo sciroppo d’acero e persino al panettone. Questa con le fragole non brilla per originalità, lo so, però erano giorni che mi frullava in testa.

Mi sono tornate in mente quelle coppette di panna cotta con i pezzi di fragole che arrivavano a sorpresa a casa mia quando ero bambina, ed io golosa e felice del regalo inaspettato pulivo bene bene la ciotolina senza lasciarne traccia. E’ una ricetta un po’ speciale che mi fa fare un balzo indietro di anni. Un ricordo malinconico di tempi e persone ormai passate.

Ingredienti
12g gelatina in fogli
8dl panna fresca
2,5 dl di latte
110g zucchero semolato
150g fragole + 100 per guarnire

Preparazione
Lavare e tagliare 150g di fragole e lasciarle macerare con il succo di uno spicchio di limone.

Fare ammorbidire la gelatina in una ciotola di acqua fresca per 15 minuti  e poi strizzarla delicatamente.

Versare la panna in una pentola dal fondo spesso, aggiungere il latte e lo zucchero. Scaldare su fuoco basso mescolando di tanto in tanto, senza farlo mai bollire.  Togliere del fuoco e unire la gelatina, mescolando bene affinché si sciolga completamente.

Frullare  le fragole macerate e unirle alla panna amalgamando il tutto. Versare il composto in bicchierini monoporzione e riporre in frigo per 12 ore.

Prima di servire, lavare e tagliare le restanti fragole a pezzetti. Schiacciarle grossolanamente con una forchetta e versarle sulle coppette di panna cotta (io non le ho condite, ma volendo potete aggiungerci dello zucchero. In questo caso vi consiglio di zuccherarle appena tagliate e lasciarle macerare per un’oretta prima di usarle).

Biscottini assortiti

DSC_0715aa copy

Lo so lo so…vi avevo promesso la seconda versione dei cornetti sfogliati ma poi, pensandoci, due post consecutivi sullo stesso argomento mi sono sembrati noiosi…allora, concedetemi una piccola pausa con questi biscottini assortiti. Li ho fatti un po’ di tempo fa, durante una piovosa domenica pomeriggio passata dentro casa. Era da parecchio che non cucinavo e in un pomeriggio un po’ triste la mia terapia è stata sfornare teglie di biscotti. Non avevo grandi pretese, sono partita da una ricettina base semplice semplice presa da una delle mie riviste preferite. Da lì mi sono sbizzarrita con formine e decorazioni e alla fine ne è venuto un bel vassoio di dolcetti, molto belli si ma soprattutto molto buoni. In questo periodo dell’anno potrebbero tornare utili per fare qualche regalino natalizio, no?

Ingredienti
3 tazze 1/4 di farina 00
1 tazza di zucchero
300g burro ammorbidito
3 uova
1 pizzico di sale
50 -100g mirtilli rossi essiccati

Per la decorazione
cioccolato fondente
zucchero a velo
succo di limone
violette candite
confettura di prugne

Preparazione
Combinare la farina e lo zucchero e impastare con il burro fino ad avere un composto sbricioloso. Aggiungere le uova ed impastare fino ad avere una palla di pasta omogenea. Dividere l’impasto in due parti uguali. Aggiungere ad una delle due parti di pasta i cranberries essiccati. Avvolgere ognuno dei due impasti in della pellicola e lasciar riposare per 30 minuti.

Trascorsi i 30 minuti, stendere l’impasto semplice su una piano infarinato fino ad uno spessore di 1/2 cm. Ritagliare la pasta con le formine (per me rettangolari, rotonde e a ciambella), disporre le forme su una teglia rivestita di carta forno e cuocere in forno preriscaldato a 160°C fino a doratura (circa 15 minuti).

DSC_0726aa copy

Nel frattempo stendere l’impasto con i mirtilli rossi (sempre fino ad uno spessore di 1/2 cm), ritagliare la pasta con le formine (per me a forma di rombo)  e disporre i biscottini su un’altra teglia rivestita di carta forno, pronti per essere infornati non appena gli altri saranno cotti.

Una volta sfornati far raffreddare e decorare a piacere.

Le mie decorazioni

Io per la decorazione ho sciolto nel micronde del cioccolato fondente al 70% .Ho ricoperto una parte di biscotti con il cioccolato e li ho poi decorati con violette candite spezzettate (hanno riscosso grande successo!).

Un’altra parte di biscotti l’ho decorata semplicemente facendo colare a filo il cioccolato fuso sulla superficie del biscotto. Sempre con il cioccolato poi ho fatto dei sandwich, spalmando la crema tra due biscotti.

I biscotti tondi e quelli a ciambella li ho usati per fare altri sandwich, ma stavolta con la confettura di prugne.

Infine per i biscotti ai mirtilli rossi (i miei preferiti) ho fatto una velocissima glassa unendo il succo di limone e lo zucchero in polvere. Io ho fatto ad occhio, tenete presente che non deve essere troppo liquida. L’ho poi colata sui biscotti (mi sono aiutata con uno stecchino) e ho lasciato indurire.

“Biscuit Dough”, Dish, December-January 2011