Categoria "Pasta"

Troccoli alle vongole

vongole

E’ raro che mi venga voglia di pesce e simili, non essendone io una grande amante. Quelle poche volte che capita, quindi, mi sembra doveroso assecondare le mie voglie! Questa volta è toccato alle vongole, che in effetti sono tra i prodotti ittici che preferisco. La ricetta è quella tradizionale, a parte forse per l’aggiunta dei pomodorini che rendono il sughetto ancora più gustoso. Al posto degli spaghetti poi ho usato i classici troccoli pugliesi, una sorta di tagliolini un po’ cicciotti, fatti con semola di grano duro e acqua.

Ingredienti
250g troccoli pugliesi
200g vongole
1l acqua fredda
35g sale grosso
peperoncino
1 spicchio di aglio
1/3 bicchiere di vino bianco
8-9 pomodorini ciliegini
sale grosso
olio evo
prezzemolo

Procedimento
Disporre le vongole in un contenitore con abbondante acqua fredda e 2 cucchiai di sale grosso. Lasciar riposare per almeno 2 ore in modo da farle spurgare. Se cacciano molta sabbia, cambiare l’acqua.

Rimuovere le vongole dall’acqua, sciacquarle sotto acqua corrente e metterle in una pentola con 3 cucchiai di olio evo, 1 spicchio di aglio schiacciato, peperoncino e vino bianco. Mettere sul fuoco e cuocere fino a quando tutte le vongole saranno aperte.
Sgusciare le vongole eliminando tutte le conchiglie e conservare il sugo di cottura. Versare il sughetto in un bicchiere o una ciotolina e lasciar riposare. In questo modo tutti gli eventuali residui di sabbia o conchiglie si depositeranno sul fondo. Nel caso in cui ci fossero ancora dei residui di sabbia sulle vongole, sciacquarle rapidamente sotto l’acqua.

Versare in una padella 2-3 cucchiai di olio ed aggiungere i pomodorini tagliati a metà. Unire le vongole e il loro sugo di cottura e cuocere per qualche minuto, fino a che i pomodori saranno appassiti.

Cuocere nel frattempo i troccoli in abbondante acqua leggermente salata per 5 minuti. Scolare, versare nella padella del condimento e cuocere per un altro minuto. Servire con una spolverata di prezzemolo.

Trofie al pesto ligure

Trofie al pesto ligure

La più classica delle ricette per usare il basilico fresco che in questo periodo la fa da padrone in tanti giardini e terrazze! Sarò breve oggi, non ho tanta voglia di scrivere ultimamente, quindi vado direttamente alla ricetta…buon inizio settimana!

Ingredienti
45g basilico
230g fagiolini
25g pinoli
7 cucc. olio evo
3 cucchiaio di parmigiano
1 cucchiaio di pecorino
1 patata
1 spicchio di aglio
sale grosso

Preparazione
Frullare le foglie di basilico lavate e asciugate con metà dei pinoli, il sale, l’aglio e l’olio. Aggiungere poi il parmigiano  e il pecorino grattugiati. Portare a bollore abbondante acqua, salare e aggiungere la patata pelata e tagliata a tocchetti e i fagiolini a pezzetti. Quando le verdure saranno quasi cotte, versare le trofie e cuocere per il tempo indicato sulla confezione. Scolare la pasta con le verdure e condire con il pesto preparato in precedenza.

Spaghetti di kamut con asparagi di mare, gamberetti e vongole

spaghetti di kamut con asparagi di mare, vongole e gamberetti

Vi va un bel piatto di ottimi spaghetti di kamut Monograno Felicetti con un favoloso condimento di pesce??  Se si, beh, questa ricetta fa al caso vostro ;). Non è un piatto complicato da preparare, ma richiede diversi passaggi e più di qualche tegame, però vi assicuro che ne vale la pena!

Per ottenere un risultato ottimale, vi consiglio di usare solo pesce fresco; non credo che con quello surgelato si otterrebbe lo stesso risultato. Preparare il pesce non vi porterà via molto tempo, visto che pulire i gamberetti è estremamente veloce e semplice (e ve lo dico io che in questo ho poca dimestichezza!) . Per quanto riguarda le vongole, basta lasciarle immerse in acqua e sale e si puliranno da sole!

Per preparare gli spaghetti di kamut con asparagi di mare, gamberetti e vongole vi servirà:
1 pentola per fare il brodo con le teste dei gamberetti;
1 pentola per cuocere le vongole;
1 padella capiente per cuocere gli asparagi di mare.
1 pentola per cuocere la pasta

Ingredienti
Spaghetti di kamut Monograno Felicetti
430g vongole comuni (lupini)
265g gamberetti freschi
210g asparagi di mare (salicornia)
5g carota
1 rametto di sedano
1 scalogno
8 cucchiai di olio evo
2 peperoncini
1 spicchio di aglio
1/3 bicchiere di vino bianco
8-9 pomodorini ciliegini
sale grosso

Preparazione
Disporre le vongole in un contenitore con abbondante acqua fredda e 2 cucchiai di sale grosso. Lasciar riposare per 2 ore in modo da farle spurgare.

Con una forbice incidere il dorso del carapace di quattro gamberetti, eliminare il  filo intestinale (può essere nero o rosso) che si trova lungo l’area dorsale, e conservarli interi per guarnire. Eliminare le teste dei restanti gamberetti e conservarle da parte per fare il brodo. Eliminare poi il carapace e il filo intestinale.

Mettere le teste dei gamberetti in un pentolino con il sedano, un pezzettino di carota e dell’acqua (400-500  ml circa) e portare a lenta ebollizione.

Vongole (Lupini)

Rimuovere le vongole dall’acqua, sciacquarle sotto acqua corrente  e metterle in una pentola con 3 cucchiai di olio evo, 1 spicchio di aglio schiacciato e 1 peperoncino. Mettere sul fuoco e cuocere fino a quando tutte le vongole saranno aperte

Lavare gli asparagi di mare in abbondante acqua fredda. Affettare finemente lo scalogno e farlo appassire in una padella capiente con 5 cucchiai di olio evo e un peperoncino. Una volta appassito, aggiungere gli asparagi di mare e lasciar cuocere per 5 minuti. Aggiungere il vino bianco e lasciar sfumare. Versare infine un po’ brodo e continuare la cottura, aggiungendone dell’altro non appena quello aggiunto in precedenza si sarà ritirato.

Asparagi di mare

Mentre gli asparagi di mare cuociono, sgusciare le vongole eliminando tutte le conchiglie e conservare il sugo di cottura. Versare il sughetto in un bicchiere o una ciotolina e lasciar riposare. In questo modo tutti gli eventuali residui di sabbia o conchiglie si depositeranno sul fondo.  Sciacquare rapidamente le vongole in acqua in modo da eliminare gli ultimi residui di sabbia (vedrete che ce ne sarà ancora un po’!).

Quando gli asparagi saranno ammorbiditi, aggiungere i quattro gamberetti non sgusciati e i restanti sgusciati e cuocere per 1-2 minuti. Versare il sugo di cottura delle vongole e continuare a cuocere per qualche altro minuto. Aggiungere in fine le vongole sgusciate e i pomodorini tagliati a metà e cuocere fino a che questi ultimi saranno appassiti.

spaghetti4

Cuocere gli spaghetti di kamut in abbondante acqua leggermente salata per 10 minuti. Scolare dall’acqua e trasferire nella padella del condimento. Amalgamare e cuocere per un altro minuto. Servire!

 

Consigli

  • Gli asparagi di mare, così come le vongole, sono già molto saporiti, quindi non va aggiunto sale al condimento e, a mio parere, anche la dose di sale nell’acqua della pasta andrebbe ridotta. I pomodorini, a questo proposito, hanno anche la funzione di bilanciare, con il loro sapore dolce, il salato degli asparagi e delle vongole. Anche per questo, potete decidere di aggiungere qualche pomodorino in più se vi sembra che il condimento sia ancora troppo saporito per i vostri gusti.