Categoria "Ricette della tradizione"

Pomodori ripieni di riso

Pomodori ripieni di riso

I pomodori ripieni di riso sono un classico della cucina italiana e non solo! Non mi dilungo troppo quindi, se non per dire che questa versione è ottima appena fatta e ancora di più il giorno dopo.

Ingredienti per 5 persone
5 pomodori ( ci sono i pomodori appositi per questa ricetta)
10 cucchiai di riso (2 cucchiai per ogni pomodoro)
5 pomodori da sugo (san marzano o roma)
un mazzetto di prezzemolo
5 foglie di basilico
100g parmiggiano grattuggiato
sale
pepe
peperoncino
olio evo

Preparazione
Lavare i pomodori, tagliare le calotte superiori e tenerle da parte.  Svuotare delicatamente i pomodori dalla polpa e riporre quest’ultima in una ciotola. Salare i pomodori svuotati, metterli a testa in giù e lasciarli sgocciolare per circa 1 ora.

Nel frattempo sminuzzare la polpa  dei pomodori – quella più soda – e filtrare il restante succo per eliminare i semi. Lavare i pomodori da sugo e grattugiarli nella polpa. Condire con un pizzico di sale, pepe, peperoncino, prezzemolo e basilico tritati, parmigiano. Aggiungere il riso, mescolare e lasciare insaporire fino a che i pomodori non saranno ben sgocciolati.

A questo punto,  disporre i pomodori in una teglia, versare 2 cucchiaiate di riso in ogni pomodoro e ricoprire con le calotte messe da parte in precedenza. Condire con un filo di olio evo e cuocere in forno preriscaldato a 200°C per circa un’ora.

Questa qualità di pomodori è molto acquosa. Se a fine cottura il liquido rilasciato dai pomodori non si è completamente ristretto, potere spostare la teglia sul fornello per qualche minuto.

Dolci di Carnevale: frappe, tagliatelle e girelle

Frappe

Altro post, altro dolce di Carnevale! Questa volta ho provato le frappe o chiacchiere che dir si voglia, le tagliatelle fritte e le girelle…La pasta è esattamente la stessa di quella della cicirchiata, cambia solo la forma!

Ingredienti
2 uova
300g farina 00
1 bicchierino di Strega
zucchero a velo
olio di semi

Preparazione
Disporre la farina a fontana su una spianatoia e rompere al centro le due uova. Aggiungere la Strega e impastare il tutto fino ad ottenere una pasta soda e liscia.

Stendere la pasta con un matterello. Per le frappe, tagliare delle strisce di circa 3 cm di larghezza e fare dei nodini oppure dei semplici rettangoli.

Friggere la pasta in olio di semi ben caldo; quando le frappe sono dorate scolarle su carta da cucina. Spolverare subito con zucchero a velo.

Per le tagliatelle bisogna invece tagliare delle striscioline di pasta più sottili, di circa 1 cm, e fare dei “nidi” di pasta da friggere in abbondante olio e da condire con miele sciolto.

Tagliatelle fritte

Le girelle infine si fanno quasi allo stesso modo, ma bisogna prendere una sola strisciolina di pasta, arrotolarla friggerla e passarla nel miele sciolto.

Girelle fritte

Dolci di Carnevale: Cicirchiata, struffoli & Co.

Cicirchiata

Da me si chiama cicirchiata e si fa a forma di ciambella, in altre regioni si fanno delle monodosi in pirottini di carta e si chiamano struffoli…la sostanza però è sempre la stessa!

Ingredienti (per 1 cicirchiata grande)
2 uova grandi
300g farina 00
1 bicchierino di Strega
4 cucchiaia miele
olio di semi
4 cucchiai di zucchero
zucchero a velo

Preparazione
Disporre la farina a fontana su una spianatoia e rompere al centro le due uova. Aggiungere la Strega e impastare il tutto fino ad ottenere una pasta soda e liscia.

Stendere la pasta usando un matterello e lasciarla dello spessore di 1/2 cm. Tagliare delle striscioline di pasta di 1/2 cm di larghezza e poi tagliare le striscioline a tocchetti non troppo grandi.

Friggere i quadratini di pasta in olio di semi ben caldo; quando sono dorati scolarli su carta da cucina.

Mettere in una padella 4 cucchiai abbondanti di zucchero e 4 cucchiai di miele. Lasciar sciogliere il miele e poi versare le palline di pasta fritta nella padella. Amalgamare bene e infine versare su un vassoio di plastica inumidito dando alle palline la forma di ciambella. Spolverare con zucchero a velo e lasciar raffreddare.

Cicirchiata