Tag "melograno"

Fattoush

DSC_0189a

Il fattoush è un’insalata tipica libanese diffusa in gran parte dei paesi mediorientali e spesso servita come meze, ossia antipasto (in questo caso freddo). Si tratta di un piatto contadino estremamente semplice e versatile e da quando l’ho scoperta me ne sono letteralmente innamorata.

“Fattoush” in arabo vuol dire “pane sbriciolato” ed infatti uno degli ingredienti che la distinguono è proprio il pane pita tostato (o fritto) con cui viene guarnita. L’ingrediente segreto ed immancabile è il sumac,  una spezia che viene prodotta essiccando e macinando le bacche rosse del sommacco. Ha un sapore acidulo molto simile al limone ed è usatissima nella cucina mediorientale per insaporire pesce, pollo, verdure e salse.  Il sapore viene poi reso ancora più ricco ed intenso condendo il tutto con l’ottimo sciroppo di melograno.

Considerate le dosi sotto come indicative. Usate le verdure che vi piacciono e nella quantità che preferite. Per il condimento, vi consiglio di assaggiare e testare mentre lo preparate, così in base al vostro gusto potrete decide se aggiungere più aglio, sale o melassa. Cercate solo di bilanciare la quantità di verdure con quella del condimento, in modo che l’insalata non venga scondita.

Ingredienti
1 cespo piccolo di lattuga
2 pomodori
3/4 cetrioli libanesi (si distinguono da quelli tradizionali perché di dimensioni più piccole, ma vanno benissimo quelli che trovate)
un mazzetto di menta (si usano solo le foglie)
1/2 cipolla (della varietà che preferite, va bene anche il cipollotto)
1/2 peperone verde
2 – 3 cucchiai di chicchi di melograno
2 pane pita
1 cucchiaino di sumac + altro per guarnire
1 spicchio di aglio
60 ml di melassa di melograno
1 cucchiaino scarso di sale
circa 120 ml di olio

Preparazione
Preriscaldare il forno a 200°C. Nel frattempo sbucciare l’aglio e pestarlo assieme al sale in un mortaio. Mischiare la pasta di aglio con la melassa di melograno, l’olio e il sumac. Mischiare bene e lasciare da parte.

Lavare le verdure, asciugarle e tagliarle come per una tradizionale insalata.

Affettare il pane pita in strisce di 1 o 2 cm di larghezza, disporle su una teglia foderata di carta forno e condire con un filo di olio, sale e sumac. Tostare il pane in forno per circa 10 minuti, facendo molta attenzione che non bruci. Una volta dorato togliere dal forno e spezzare le strisce di pita a pezzetti.

Condire l’insalata con il mix di aglio, sumac e melassa (aggiustare di sale se necessario) e prima di servire guarnire con i pezzetti di pita, il sumac, una manciata di chicchi di melograno e qualche fogliolina di menta.

 

Crema di riso al melograno

Crema di riso al melograno

Quando penso alla crema di riso mi viene sempre in mente quella della Muller. In verità io quella l’ho assaggiata solo un paio di volte e non ne sono rimasta poi molto entusiasta. Così ho deciso di provare a farla da me, sperimentando anche qualche gusto nuovo. Non so voi,  ma io in Italia  ho sempre trovato solo la crema di riso classica ( o bianca o al cioccolato) mentre in Inghilterra mi è capitato di trovarla nei gusti più svariati…fragola, mela verde ecc.  Quindi, approfittando dei tanti melograni dell’albero in giardino, ho provato questa versione nuova. Secondo me l’abbinamento è ben riuscito…il melograno è succoso e dolce e si sposa benissimo con il riso che, come mio solito, ho preferito non fare troppo dolce.

Questa ricetta è molto indicata per la colazione o merenda dei bimbi!

Ingredienti per 4 persone
220g riso ( preferibilmente Arborio)
50g zucchero semolato (o di più se preferite)
750ml circa latte
1 cucc.ino cannella in polvere (o 1 stecca)
20g burro
1 vasetto yogurt naturale
1 melograno grande

Preparazione
Versare latte, zucchero e cannella in un pentolino e portare a ebollizione. Lasciar raffreddare per 10 minuti. Sciogliere il burro in un’altra padella. Aggiungere il riso al burro fuso e mescolare. Aggiungere un mestolo di latte  (mezza tazza, circa 125 ml) e mescolare fino a che il riso non avrà assorbito il latte. Aggiungere altro latte, un mestolo alla volta,  girando costantemente fino a che  non sarà assorbito. Ripetere il procedimento fino ad esaurimento del latte o fino a che il riso non risulterà morbido. Dovreste impiegare circa 20-25 minuti.

Lasciar raffreddare il riso per 10 minuti. Aggiungere a questo punto lo yogurt naturale ( io l’ho preferito non zuccherato), amalgamare bene e versare in delle coppette. Versare infine su ogni coppetta 1 o 2 cucchiaiate di chicchi di melograno e servire.

Ricetta tratta e riadattata da “Baked rhubarb rice pudding”, Australian Good Taste, Vol. 15, N.7, p.10.

Trifle al melograno

Pomegranate trifle

Questa ricetta è stato un vero e proprio esperimento! Avevo voglia di un dolce un po’ diverso dal solito, un dolce al cucchiaio ma che non fosse il classico tiramisù, quindi ho preso ispirazione dal tipico trifle inglese. L’idea del trifle mi è venuta perchè è un dolce molto versatile, si possono usare svariati tipi di ingredienti e io volevo usare un frutto di stagione e una crema che non avesse bisogno di cottura. In più l’idea del dolce a strati mi allettava proprio perchè ti permette anche di creare dei contrasti cromatici che rendono il piatto più accattivante.

Ovviamente potete sostituire la frutta in base alla stagione…fragole, ananas, lamponi, more e quant’altro!

Ingredienti (per 5 persone)
500 g ricotta
400 ml panna fresca
250 g pan di spagna
2 melograni
4 cucchiai abbondanti di zucchero a velo
mezzo bicchiere di succo di frutti rossi

Preparazione
Sgranare i melograni e conservare da parte i chicchi.

Lavorare in una ciotola la ricotta con lo zucchero a velo in modo da renderla cremosa. In un’altra ciotola montare la panna fresca e poi unirla alla ricotta, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non far smontare la panna.

Tagliare a pezzetti il pan di spagna e metterne una parte in una ciotola trasparente. Con un cucchiaio, bagnare  leggermente il pan di spagna con il succo di frutti rossi, che potrete in alternativa sostituire con il Maraschino. E’ importante non abusare con il succo altrimenti la base risulterà troppo bagnata.

Versare sul pan di spagna uno strato abbondante di crema. Distribuirla uniformemente e disporvi sopra i chicchi del melograno, lasciandone da parte meno della metà per la guarnizione.

Ripetere il procedimento con un altro strato di pan di spagna. Versarvi sopra la restante crema con un cucchiao, senza appiattirla. Guarnire con i restanti chicchi di melograno.

Pomegranate trifle

Con questa ricetta partecipo alla raccolta delle migliori ricette del 2009 di Anice&Cannella

Le migliori ricette del 2009