Categoria "Dolci al cucchiaio"

Panna cotta alle fragole

panna cotta alle fragole

Da quando l’ho provata la prima volta mi ci sono un po’ affezionata. Diciamolo, è una ricetta banale che quasi si fa da sé, ma il suo bello è anche questo. Perché è buona, adattabile e fa sempre un po’ scena. E, se non contiamo i tempi tecnici di riposo, si fa in un lampo. Insomma, basta solo organizzarsi e prepararla col giusto anticipo che poi ti ritrovi un signor dessert che strappa complimenti.

L’ho provata in parecchie versioni…bianca con le more, allo sciroppo d’acero e persino al panettone. Questa con le fragole non brilla per originalità, lo so, però erano giorni che mi frullava in testa.

Mi sono tornate in mente quelle coppette di panna cotta con i pezzi di fragole che arrivavano a sorpresa a casa mia quando ero bambina, ed io golosa e felice del regalo inaspettato pulivo bene bene la ciotolina senza lasciarne traccia. E’ una ricetta un po’ speciale che mi fa fare un balzo indietro di anni. Un ricordo malinconico di tempi e persone ormai passate.

Ingredienti
12g gelatina in fogli
8dl panna fresca
2,5 dl di latte
110g zucchero semolato
150g fragole + 100 per guarnire

Preparazione
Lavare e tagliare 150g di fragole e lasciarle macerare con il succo di uno spicchio di limone.

Fare ammorbidire la gelatina in una ciotola di acqua fresca per 15 minuti  e poi strizzarla delicatamente.

Versare la panna in una pentola dal fondo spesso, aggiungere il latte e lo zucchero. Scaldare su fuoco basso mescolando di tanto in tanto, senza farlo mai bollire.  Togliere del fuoco e unire la gelatina, mescolando bene affinché si sciolga completamente.

Frullare  le fragole macerate e unirle alla panna amalgamando il tutto. Versare il composto in bicchierini monoporzione e riporre in frigo per 12 ore.

Prima di servire, lavare e tagliare le restanti fragole a pezzetti. Schiacciarle grossolanamente con una forchetta e versarle sulle coppette di panna cotta (io non le ho condite, ma volendo potete aggiungerci dello zucchero. In questo caso vi consiglio di zuccherarle appena tagliate e lasciarle macerare per un’oretta prima di usarle).

Yogurt greco, fragole e meringhe

DSC_2566fragole

Dolci alle fragole, secondo round!

Ebbene si, dopo la deliziosa torta non ho saputo resistere dal preparare un altro dolce a base di fragole. Anche questo, come la torta, è estremamente semplice e ancor più veloce perchè non richiede cottura.
In realtà si tratta di una rivisitazione della Eton mess che preparai già un paio di anni fa, però stavolta, in cerca di qualcosa di più leggero e meno calorico, ho abolito la panna montata ed optato per lo yogurt greco, di cui sono diventata praticamente drogata nell’ultimo periodo. Il risultato è davvero gradevole, fresco e leggero!

Ingredienti (per due monoporzioni)
1 cestino di fragole
200g yogurt greco
miele (a piacere)
meringhe (a piacere)
menta per decorare
zucchero (a piacere)

Preparazione
Lavare ed affettare le fragole, condirle con zucchero a piacere e lasciarle riposare in frigo per almeno 30 minuti in modo che rilascino il loro succo.

Mischiare lo yogurt greco con 1 o più cucchiaini di miele e 4-5 meringhe sbriciolate.

Sistemare un po’ di fragole sul fondo di un bicchiere e coprirle con un po’ di yogurt. Ripetere con un secondo strato di fragole e uno di yogurt e infine coprire il tutto con un ultimo strato di fragole. Guarnire con un po’ di meringhe e una fogliolina di menta.

 DSC_2587fragole

Panna cotta al panettone

firma

A chi di noi non è avanzato del panettone dai pranzi e cene natalizie? Magari era anche già affettato e con il passare dei giorni si è un po’ seccato…ebbene, questa è la perfetta ricetta di riciclo, nonchè ottimo dessert da servire per il cenone di Capodanno. Il mio consiglio è quello di accompagnarla con una salsina al caffè amaro (che io non ho avuto tempo di fare!)  oppure con un liquore al caffè.

Questa è la mia ultima ricetta dell’anno, quindi ne approfitto anche per augurarvi un fantastico 2012!!!
Da parte mia questo nuovo anno porterà delle grandi novità che non vedo l’ora di condividere con voi! per ora non vi anticipo nulla però…come dice il detto, bisogna dare tempo al tempo! Continuate a seguirmi e scoprirete di cosa parlo :P.

firma1

Ingredienti (per 3 porzioni)
250 ml panna fresca
80 ml latte
4g di gelatina (2 fogli)
3-4 fette di panettone – circa 80g da tostate e sbriciolate
1 cucc. zucchero a velo
Uvetta e scorza di arancia candita per decorare
Salsa o liquore al caffè a piacere*

Preparazione
Preriscaldare il forno in modalità ventilata a 100°C. Infornare le fette di panettone e lasciarle dorare. Se le fette sono spesse (come le mie) conviene fare una doratura “a più riprese”, ossia bisogna sbriciolare la parte più sottile ed esterna della fetta  a mano a mano che questa diventa dorata e rimettere in forno la parte restante della fetta per completare la doratura. A doratura ultimata sbriciolare finemente il panettone con il macina caffè.

Mettere i 2 fogli di gelatina in ammollo in acqua fredda per 10 minuti. Una volta ammorbiditi, rimuovere dall’acqua e strizzare bene.

In un pentolino mischiare la panna, il latte e lo zucchero e scaldare senza portare ad ebollizione. Togliere del fuoco, aggiungere la gelatina e mescolare.  Aggiungere infine la polvere di panettone e mescolare.

Versare il composto in dei contenitori di plastica (bagnati, sgocciolati ma non asciugati), alluminio o in bicchieri di vetro e lasciar riposare in frigo per almeno 5 ore.

Sformare in un piattino (se non si serve direttamente in bicchiere) e guarnire con uvetta e scorza di arancia candita. A piacere aggiungere salsa o liquore al caffè.


firma3